Homepage Green it
Green IT
PDF
Stampa
E-mail

GIT Report 2010

Analisi del problema

GIT_image.jpgA livello internazionale stanno emergendo con forza tendenze che spingono le imprese ad essere “eco-sostenibili”. O meglio, la società e i mercati esprimono sempre minore tolleranza verso le imprese con comportamenti non eco-sostenibili e socialmente responsabili. La sostenibilità ambientale non rappresenta quindi una semplice opzione strategica, ma deve affermarsi come un elemento costitutivo e fondante  della strategia aziendale. Di conseguenza la sostenibilità ambientale non può essere il risultato di iniziative spot, ma deve essere oggetto di una accurata pianificazione. Le imprese devono pertanto attrezzarsi per porre in essere strategie e modelli di business aziendali che incorporino e sviluppino la questione della sostenibilità ambientale.
Con “Green-Tech” o “Clean-Tech” si intende l'applicazione dell'innovazione allo scopo di conservare l'ambiente naturale e le risorse. L'obiettivo del Green-Tech è quello di migliorare la produttività delle risorse, consentendo alle imprese di utilizzare gli input in modo migliore e più efficiente. Adottare un approccio Green-Tech può consentire di innescare innovazioni di tipo “breakthrough” che non soltanto riducano il costo totale di un prodotto/servizio, ma ne aumentino addirittura il suo valore.

 

I risultati della ricerca

Il CrESIT (Reserch Center for Innovation & Life Science Management) dell’Università dell’Insubria in collaborazione con San Francisco State University ha realizzato il GIT 2010, il primo report di analisi mondiale sulle Green IT. L’obiettivo della ricerca che ne è alla base è stato quello di comprendere gli approcci delle diverse aziende, sia in Europa che negli Stati Uniti, su questo tema di crescente rilevanza ed attualità.

Il Report è stato presentato il 5 luglio presso la sede della PricewaterhouseCoopers, che ha condotto una verifica indipendente della metodologia di ricerca.

Clicca per il download