Anello Anticoncezionale : dosaggio, prezzo, recensioni e effetti collaterali

Anello anticoncezionale: praticità ed efficacia in una sola applicazione

L'anello anticoncezionale o anello vaginale è uno dei metodi contraccettivi ormonali di ultima generazione. Approvato dalla Food and Drug Administration nel 2001, l'anello anticoncezionale è stato sin da subito apprezzato da più di 1.5 milioni di donne in tutto il mondo, soprattutto per la sua praticità e per la sua efficacia del 99,9% nel prevenire eventuali gravidanze.

Questo innovativo metodo contraccettivo consiste in un piccolo, sottile e flessibile anello da inserire in vagina una sola volta al mese per 21 giorni consecutivi, terminati i quali l'anello vaginale va rimosso per 7 giorni, periodo in cui si verifica l'emorragia da sospensione (mestruazione).

L'anello anticoncezionale, realizzato in materiale plastico, atossico e biocompatibile, si basa su un sistema di rilascio, continuo e costante, di una bassa dose di estrogeno e progestinico. Una volta inserito in vagina, resta in posizione e non viene minimamente percepito, neanche durante i rapporti sessuali.

NuvaRing
OrganonProdotto da
Acquista NuvaRing Anello Contraccettivo
NuvaRing anello anticoncezionale (etinilestradiolo e etonogestrel) è l’innovativo contraccettivo da applicare una sola volta al mese. NuvaRing è la soluzione ideale per le donne che oltre a non volersi sentire schiave della pillola quotidiana, necessitano di una contraccezione dai minimi effetti collaterali e dalle minime implicazioni gastrointestinali.

Perché scegliere l’anello anticoncezionale?

Esistono diversi buoni motivi per scegliere come metodo di contraccezione l’anello vaginale. Innanzitutto questo anticoncezionale ha il vantaggio di venire applicato una sola volta al mese, liberando la donna dalla schiavitù dell’assunzione quotidiana, tipica delle pillole contraccettive orali.

Con l’anello anticoncezionale, inoltre, gli ormoni giungono direttamente nel sangue senza coinvolgere l'apparato gastrointestinale e senza alterare in alcun modo la funzionalità epatica e metabolica. Questo significa che, anche in presenza di episodi diarroici o vomito, l’anello anticoncezionale non perde la sua efficacia contraccettiva.

Anello anticoncezionale: come agisce e quanto è efficace?

L’anello anticoncezionale previene le gravidanze indesiderate con lo stesso meccanismo d’azione delle pillole anticoncezionali tradizionali, ovvero inibendo l’ovulazione e modificando il muco cervicale in modo da ostacolare il passaggio degli spermatozoi. Per quanto concerne l’efficacia, grazie all’azione combinata di un estrogeno e di un progestinico, l’anello anticoncezionale offre una protezione da eventuali gravidanze pari al 99,9%.

Anello anticoncezionale: precauzioni d’uso

A differenza di altri metodi contraccettivi, come la spirale, l’anello vaginale va inserito e rimosso con estrema facilità direttamente dalla donna, senza il supporto di un medico. L’inserimento dell'anello anticoncezionale avviene una volta al mese, tenuto per tre settimane consecutive e poi rimosso per fare una settimana di interruzione.

Nel caso in cui l'anello anticoncezionale venga accidentalmente espulso, esso può essere lavato con acqua fredda o tiepida e reinserito immediatamente e comunque entro e non oltre le tre ore successive all’accidentale espulsione.

Se si sceglie la confezione multipla da tre o sei anelli, è bene ricordare che una volta aperta la confezione e impiegato il primo anello anticoncezionale, quelli restanti vanno conservati in frigorifero.