Infiammazione vaginale e bruciore intimo: i rimedi naturali : dosaggio, prezzo, recensioni e effetti collaterali

Autore : Redazione | Pubblicato : 09/05/2012 | Postato in : Salute Sessuale | Commenti (3)
Infiammazione Vaginale e bruciore intimo: i rimedi naturali

Infiammazione vaginale: trattare il bruciore intimo con i rimedi naturali

Le infiammazioni vaginali nella donna sono molto più frequenti di quel che si possa pensare. Stress, ricorso a biancheria intima in microfibra, abiti troppo aderenti indossati per tante ore al giorno, uso di assorbenti, impiego di farmaci, detergenti aggressivi, scorretta alimentazione e abbassamento delle difese immunitarie sono solo alcuni dei fattori scatenanti l’infiammazione vaginale ed il bruciore intimo che ne consegue.

Ma le donne come possono tutelarsi dai fastidi intimi che in molti casi risultano essere ricorrenti? Certamente una diagnosi individuale che escluda malattie più insidiose come cistite, vulvovaginiti e cerviciti, è molto importante al fine di non aggravare un semplice bruciore intimo. Tuttavia in molti casi l’infiammazione vaginale ricorrente può essere risolta con dei rimedi naturali, certamente meno invasivi di quelli a carattere farmacologico.

Stop al bruciore intimo, ecco i rimedi naturali che funzionano!

Come già accennato, i rimedi naturali possono costituirsi come una valida soluzione all’infiammazione vaginale. Ma quali sono questi rimedi al bruciore intimo? Per rafforzare la flora vaginale e stimolare le naturali difese dell’organismo contro gli agenti patogeni uno dei rimedi naturali più efficaci è il Cranberry, noto per le sue capacità di legarsi perfettamente alle mucose impedendo che gli agenti patogeni aggrediscano le pareti vaginali.

Anche l’Echinacea Purpurea è ideale in caso di bruciore intimo. Tra le sue proprietà più note si annoverano quelle antimicotiche ed antibatteriche. L’Echinacea, infatti, favorisce l’eliminazione dei batteri mediante le urine e svolge anche un’azione antinfiammatoria capace di alleviare il bruciore intimo nel giro di breve tempo.

Infine tra i rimedi naturali contro l’infiammazione vaginale vanno menzionati anche l’Althea officinalis ed i lattobacilli. L’Althea ha proprietà lenitive ed antinfiammatorie ed è in grado di ridurre le irritazioni della mucosa vaginale. I lattobacilli, invece, si sono dimostrati efficaci soprattutto per ridurre la frequenza dei bruciori intimi, poiché capaci di ripristinare la microflora vaginale, ovvero la naturale barriera difensiva contro batteri patogeni e funghi.

Oltre ai rimedi naturali, qualche consiglio per tenere lontana l’infiammazione vaginale

In caso di infiammazione vaginale e bruciore intimo, abbiamo visto le potenzialità dei rimedi naturali, specie se il bruciore intimo viene trattato tempestivamente. Tuttavia prevenire è sempre meglio che curare e allora ecco qualche piccolo consiglio che aiuterà le donne a tenere lontana quella fastidiosa infiammazione vaginale che di tanto intanto ricompare.

Per prima cosa è bene sapere che la corretta igiene intima è indispensabile per il benessere intimo e per evitare che l’infiammazione vaginale si presenti con scadenze quasi regolari. Attenzione però, è consigliabile lavarsi due volte al giorno e ogni qual volta si ha un rapporto sessuale. Per evitare il bruciore intimo è poi necessario lavare prima la zona vaginale e poi quella anale per evitare la trasmissione di batteri fecali e agenti patogeni nella zona vulvare.

Inoltre, non sono da sottovalutare i detergenti impiegati per l’igiene intima, è meglio prediligere prodotti delicati che non alterino la microflora vaginale. Infine sarebbe opportuno conoscere e rispettare alcune regole quali:

  • Asciugare accuratamente la zona vaginale evitando l’uso comune di asciugamani.
  • Cambiare frequentemente l’assorbente durante il periodo del ciclo mestruale.
  • Evitare di sedersi nudi in luoghi pubblici come bagni, saune e negli spogliatoi.
  • Indossare biancheria intima di cotone, preferibilmente di colore bianco.
  • Effettuare una visita ginecologica ogni anno, ed un PAP test ogni 3 anni.
  • Assumere sempre fermenti lattici in seguito a terapie antibiotiche

Mettete in pratica questi consigli e, in assenza di complicanze o problematiche più importanti, potrete dire addio all’infiammazione vaginale e a quell’insopportabile bruciore intimo che talvolta vi tormenta.

Commenti

Commenti più vecchi

Aggiungi Commento

Il Tuo nome:*
Email:
Commento:*
 
Siti Raccomandati Salute&Dintorni

Blog di informazione sulla salute

AndrologiaItaliana.it

Il sito della Società Italiana di Andrologia

ANSA Salute

Canale informativo in tempo reale

EMA

L'Agenzia Europea del Farmaco