Colesterolo Alto : dosaggio, prezzo, recensioni e effetti collaterali

Colesterolo alto o ipercolesterolemia

Il colesterolo alto, meglio definito come ipercolesterolemia, è una condizione caratterizzata da un eccesso di colesterolo nel sangue. La patologia viene diagnosticata quando nell'individuo risultano alti i livelli di LDL, ovvero quando la quantità di lipoproteine “cattive” è elevata nel sangue e va a compromettere arterie e circolazione sanguigna.

Sia gli uomini che le donne possono riportare livelli più elevati di colesterolo LDL rispetto alla norma nel corso della propria vita. Per tale ragione è importante effettuare controlli periodici e prestare maggiore attenzione al proprio stile di vita affinché l'ipercolesterolemia non divenga causa di altre malattie come quelle vascolari e cardiache.

Gestire e mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo LDL è possibile seguendo una dieta sana ed equilibrata, praticando un costante esercizio fisico e assumendo, qual'ora fosse necessario, dei farmaci anti colesterolo volti a ridurre i livelli di colesterolo LDL alto nel sangue.

Simvastatina
ActavisProdotto da
Acquista Simvastatina
Simvastatina è un trattamento appartenente al gruppo di farmaci noti come statine che ha il compito di ridurre i livelli di colesterolo LDL alto nel sangue. Studi clinici dimostrano che Simvastatina agisce miratamente sul'ipercolesterolemia e abbassa nettamente il rischio di arteriosclerosi e malattie cardiache.
Crestor
AstraZenecaProdotto da
Crestor online pillole 10 mg

Crestor è un trattamento impiegato per abbassare il colesterolo e ridurre le possibilità di rischi associati. Il principio attivo Rosuvastatina contenuto in Crestor non solo riduce il colesterolo “cattivo” ma è anche in grado di favorire la produzione di quello buono da parte dell’organismo.

Atorvastatina
PfizerProdotto da
Atorvastatina - acquista il farmaco anti colesterolo online

Atorvastatina è un farmaco impiegato nel trattamento dell’ipercolesterolemia. Atorvastatina, associato ad uno stile di vita adeguato, riduce la produzione di colesterolo LDL, favoreisce la produzione di colesterolo HDL e migliora nettamente le aspettative di vita, anche in pazienti ad alto rischio di eventi cardiovascolari.

Il colesterolo: una sostanza importante nell’organismo

Il colesterolo è una sostanza (composta da steroidi e lipidi) prodotta naturalmente dall’organismo umano. Insieme ai trigliceridi e ai lipidi, il colesterolo è una componente importante della membrana cellulare, ma risulta indispensabile anche in diversi processi metabolici fungendo da substrato per la formazione degli acidi biliari (senza dei quali non sarebbe possibile la digestione di alcuni cibi), della vitamina D e di ormoni importanti quali estrogeno e testosterone.

Quando i livelli di colesterolo LDL sono troppo elevati, esso può depositarsi sulle pareti delle arterie compromettendo la circolazione sanguigna e comportando, se non debitamente controllato, l’insorgenza di arteriosclerosi, malattie cardiache e vascolari. È infatti comprovato che il colesterolo LDL alto con livelli superiori a 200 mg/dl aumentano il rischio di malattie cardiache come l’infarto e l’angina pectoris.

Colesterolo LDL e colesterolo HDL

Spesso si sente parlare di colesterolo buono e di colesterolo cattivo, ma in realtà il colesterolo è solo uno e ciò che cambia è sostanzialmente la sua “densità”, variabile in base al tipo di proteine che vengono trasportate (proteine LDL e HDL). Il colesterolo “buono” propriamente definito come colesterolo HDL (high density lipoprotein) è ad alta densità, mentre il colesterolo “cattivo” o colesterolo LDL (low density lipoprotein) è a bassa densità e tende a depositarsi sulle pareti delle arterie gravando sulla circolazione sanguigna.

È sempre meglio avere alti livelli di colesterolo buono (HDL) per una massima protezione contro l’arteriosclerosi, mentre è del tutto controproducente avere elevati livelli di il colesterolo cattivo (LDL) poiché questo implica sempre un maggior rischio di malattie circolatorie e cardiache.

Colesterolo buono e colesterolo cattivo: quali i valori corretti del colesterolo?

Quando si eseguono gli esami del sangue vengono valutati diversi elementi, il principale dei quali è il colesterolo totale, che consiste nella quantità complessiva di colesterolo contenuto in tutte le lipoproteine. Fino a poco tempo fa veniva individuato soltanto questo valore, mentre oggi è invece necessario valutare anche la quantità di colesterolo HDL o colesterolo buono. I valori di riferimento del colesterolo totale, colesterolo LDL e colesterolo HDL, per una persona sana sono:

  • Colesterolo totale, inferiore a 200 mg/dl
  • Colesterolo HDL, maggiore di 40 mg/dl
  • Colesterolo LDL, inferiore a 160 mg/dl

Le cause del colesterolo alto (ipercolesterolemia)

I livelli di colesterolo LDL e HDL nel sangue sono influenzati da una serie di fattori tra cui principalmente emergono l’ereditarietà, l’età, l'alimentazione ed alcune patologie come diabete e disfunzioni tiroidee. Tuttavia è anche vero che alcune persone sono semplicemente predisposte geneticamente ad avere alti livelli di colesterolo nel sangue e a sviluppare (anche precocemente) l’ipercolesterolemia.

Lo stile di vita influisce sui livelli di colesterolo. Ad esempio un'alimentazione scorretta si costituisce come una delle cause del colesterolo alto, anche se l'influenza dell'alimentazione sull'ipercolesterolemia è mediamente inferiore al 15%: mangiare cibi ricchi di grassi saturi può determinare o aggravare l'ipercolesterolemia. Anche sedentarietà e scarsa attività fisica influiscono negativamente sui livelli di colesterolo: è stato dimostrato che l'attività fisica di tipo aerobico, se praticata ad intensità media, è in grado di aumentare i livelli di colesterolo buono e ridurre quello cattivo. Ecco perché una mancata attività fisica può determinarsi come un fattore di rischio dell'ipercolesterolemia.

Il colesterolo LDL alto, noto anche come ipercolesterolemia, è più facile che si verifichi con l’avanzare dell’età o se qualche membro della propria famiglia presenta livelli alti di colesterolo. Talvolta però anche l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale nell’insorgenza della malattia. È stato scientificamente dimostrato che mangiare cibi ricchi di grassi saturi (carne rossa, formaggi grassi, burro, dolci) aumenta il rischio di ipercolesterolemia a prescindere sia dai fattori ereditari sia dall’età.

Infine anche alcune patologie come obesità, diabete, ipertensione, disfunzioni tiroidee e malattie epatiche o renali possono agevolare l’aumento di colesterolo LDL nel sangue.

Ad esempio, l'ipercolesterolemia molto spesso si accompagna alla presenza del diabete. Presumibilmente ciò accade poiché il diabete, specie quando non trattato adeguatamente, aumenta la metabolizzazione dei lipidi e di conseguenza i livelli di colesterolo nel sangue.

Anche le disfunzioni della tiroide aumentano il rischio di colesterolo alto: gli ormoni tiroidei infatti controllano la regolazione delle lipoproteine quindi in presenza di ipotiroidismo, ovvero di una ridotta attività della tiroide, è possibile che si determini l'ipercolesterolemia, mentre in presenza di ipertiroidismo, ovvero di un'elevata concentrazione di ormoni tiroidei, si verifica una riduzione di dei livelli di colesterolo nel sangue.

Anche gli squilibri ormonali rientrano tra le cause del colesterolo alto. In particolar modo, una produzione eccessiva di androgeni e di testosterone possono contribuire ad aumentare i livelli di colesterolo nel sangue. Per tale motivo sono più predisposti all'ipercolesterolemia gli individui di sesso maschile e le donne in menopausa.

I sintomi del colesterolo alto (ipercolesterolemia)

Per tenere sotto controllo i valori del colesterolo è sempre bene effettuare controlli medici regolari e non sottovalutare i sintomi del colesterolo, almeno quelli più visibili. Infatti un problema legato al colesterolo alto è quello della scarsità di sintomi evidenti. Per tale ragione gli esperti più che parlare dei sintomi del colesterolo alto, spesso focalizzano la loro attenzione sull’asintomaticità della patologia, mettendo in guardia coloro che, più di altri, sono esposti al rischio di un aumento dei valori del colesterolo.

I sintomi del colesterolo alto, dunque, sono assai rari e spesso si manifestano in conseguenza di altre patologie. I sintomi del colesterolo alto infatti emergono quando la salute delle coronarie è già compromessa o quando si è verificato un infarto, un ictus o un’ischemia. Pertanto, è corretto affermare che i sintomi del colesterolo alto si identificano principalmente in condizioni generate proprio da un aumento dei valori del colesterolo. Tali patologie o sintomi del colesterolo alto possono essere malattia coronarica (angina pectoris), infarto, malattia vascolare periferica. Altri sintomi meno gravi sono vertigini, lievi disturbi circolatori, confusione e torpore mentale, leggera difficoltà respiratoria dopo l’attività fisica.

Appurato che nella maggior parte dei casi i sintomi del colesterolo alto non sono evidenti, l’unico modo per mantenere nella norma i valori del colesterolo è quello di effettuare periodicamente delle analisi del sangue e valutare l’assetto lipidico plasmatico.

Ridurre i livelli di colesterolo alto nel sangue

Alti livelli di colesterolo LDL comportano notevoli ripercussioni sull’organismo. Ridurre i livelli troppo alti di colesterolo è possibile sia adottando uno stile di vita più sano, sia assumendo dei farmaci anti colesterolo che impediscano il deposito di colesterolo LDL nel sangue. Attualmente tra i farmaci più efficaci per mantenere sotto controllo l’ipercolesterolemia vi sono le così dette statine, di cui fanno parte Simvastatina, Crestor, Atorvastatina, Lipitor e altri farmaci disponibili online su Cresit

Trattamenti per il controllo del colesterolo LDL alto

Su Cresit è possibile scegliere tra i più efficaci trattamenti contro il colesterolo LDL in modo semplice e sicuro. Per richiedere i farmaci anti colesterolo online è necessario compilare un questionario medico riguardante le proprie condizioni di salute. Lo stesso sarà valutato scrupolodamente dal nostro staff medico e una volta accertata l’idoneità al farmaco richiesto, la prescrizione medica necessaria verrà direttamente inoltrata a una delle nostre farmacie di fiducia e il farmaco anti colesterolo prescelto verrà consegnato al paziente entro 24 ore.

Pagine Correlate