Malaria : dosaggio, prezzo, recensioni e effetti collaterali

La malaria è considerata fra le malattie più pericolose al mondo e rappresenta dunque uno dei principali rischi per chi viaggia in determinate aree del mondo. È bene dunque conoscere il maggior numero di informazioni possibili su questa patologia e disporre, in caso di infezione, di medicinali da viaggio specifici per il trattamento della malaria.

Sono disponibili diversi farmaci antimalarici e la scelta corretta del medicinale da avere con sé dipende principalmente dalle diverse tipologie di plasmodi, i parassiti responsabili dell'infezione, che sono presenti nella specifica area dove il viaggiatore si sta recando. Cresit offre la consulenza online di uno staff medico qualificato per permettere a tutti i suoi pazienti di poter partire sereni e sicuri anche per viaggi in zone remote o esotiche.

Malarone
GlaxoSmithKlineProdotto da
Acquista Malarone
Malarone contiene atovaquone e proguanile ed è un trattamento antimalarico combinato. Va assunto una volta al giorno al fine di garantire protezione efficace contro tutte le forme del parassita della malaria, comprese quelle resistenti alla clorochina. Malarone inoltre non comporta un’assunzione prolungata nel tempo come gli altri antimalarici e ha effetti collaterali inferiori.
Doxiciclina
ActavisProdotto da
Acquista Doxiciclina
Doxiciclina è un trattamento antibiotico antimalarico particolarmente indicato se il viaggiatore intende recarsi in aree e regioni dove il parassita della malaria è immune alla clorochina, come ad esempio nel sud est asiatico. Doxiciclina garantisce protezione da tutte e quattro le diverse forme di parassita della malaria.

Le cause della malaria

La malaria è una malattia causata dal morso della zanzara anofele femmina attraverso il parassita Plasmodium. Esistono 4 diversi tipi di plasmodium (plasmodium falciparum, ovale, malariae, vivax), uno in particolare, il plasmodium falciparum, è talmente aggressivo da poter causare la morte e si sta diffondendo rapidamente in molte nuove aree.

L’incubazione del parassita si verifica nel fegato, dopodiché il parassita si diffonde nel flusso sanguigno e invade i globuli rossi replicandosi molto velocemente. Non si tratta di un virus né di un batterio ma una forma di vita unicellulare molto evoluta capace di eludere facilmente le difese del nostro sistema immunitario.

I sintomi della malaria

I sintomi della malaria più comuni sono simili a quelli che l’organismo manifesta durante l’influenza, dunque febbre alta (38° C o superiore) con o senza la presenza di altri sintomi quali dolori muscolari, diarrea, cefalea, sudorazione, brividi, senso di debolezza e tosse. Provocando la perdita di globuli rossi, la malaria può causare di conseguenza anche ittero e anemia. In particolare il Plasmodium falciparum, la tiplogia più pericolosa fra le quattro esistenti, può provocare anche convulsioni, insufficienza renale e coma. In genere i primi sintomi possono apparire entro due settimane dal momento in cui si è morsi dalla zanzara anophele femmina.

I sintomi della malaria più frequenti nella fase iniziale della malattia

I sintomi della malaria e la loro gravità sono strettamente dipendenti dalla specie di plasmodio che ha causato l’infezione, ma in linea generale è possibile affermare che il soggetto colpito dall’infezione potrebbe manifestare nella fase iniziale irritabilità, stanchezza, inappetenza e insonnia. Questi sintomi della malaria, solitamente, sono seguiti da brividi, febbre e respiro affannoso.

La febbre tende ad aumentare in modo graduale nel giro di uno o due giorni, ma in alcuni casi l’aumento di temperatura può verificarsi improvvisamente, fino a raggiungere i 40°C o anche più. In seguito, quando la febbre si abbassa e la temperatura ritorna velocemente nella norma, il paziente inizia a sudare in modo abbondante.

I sintomi della malaria più frequenti da non sottovalutare

I sintomi della malaria più diffusi sono rappresentati da quelli appena descritti, che prevedono la comparsa di brividi, febbre e sudorazione. Tale sequenza può ripetersi ad intervalli regolari di 2 o 3 giorni ed avere una durata media dalle 4 alle 6 ore, a seconda del tipo di parassita che ha generato l’infezione.

Dal momento che questa sintomatologia non è specifica della malaria, vi è la possibilità che tale infezione venga scambiata per altre patologie e la diagnosi potrebbe diventare difficile. Nelle zone endemiche di questa patologia, infatti, spesso i medici curano con farmaci antimalaria anche pazienti che hanno solo una semplice febbre di origine ignota, senza avere conferma dagli esami di laboratorio.

Le aree maggiormente a rischio

Ci sono diverse regioni nel mondo dove il clima caldo e allo stesso tempo umido crea le condizioni di vita ideali per la diffusione della zanzara anophele femmina, portatrice del parassita plasmodius. Le aree dove il rischio di malaria è più elevato sono il Nord Africa, l’Africa sub sahariana, il Medio Oriente, i Caraibi, Centro e Sud America, Papua Nuova Guinea e le Isole Salomone. Attualmente circa il 40% della popolazione mondiale vive in aree dove la malaria è presente, mentre in assoluto la zona più colpita è l’Africa sub sahariana, dove si registrano circa il 40% dei casi.

Come proteggersi dalla malaria

È di fondamentale importanza iniziare l’assunzione preventiva di un trattamento prima di intraprendere il viaggio in zone ad alto rischio di infezione. È inoltre possibile proteggersi contro le punture di zanzara con creme repellenti per il corpo che vanno applicate ogni 5-8 ore, con le zanzariere, che tengono fuori le zanzare nel momento in cui sono più attive, ossia la notte, e con gli zampironi, il cui fumo è capace di uccidere le zanzare.

Ttrattamenti anti malaria

Su Cresit sono disponibili i trattamenti per prevenire e curare la malaria, Doxiciclina, Malarone e Paludrine/Avloclor. Eseguendo il consulto medico online con il nostro staff e una volta approvata la prescrizione sarà possibile ricevere il trattamento in 24 ore grazie al corriere espresso Ups. Se invece si desidera avere maggiori informazioni è possibile contattare il Servizio Clienti negli orari indicati.