Asma

Divieto di fumo in auto per la salute dei più piccoli : dosaggio, prezzo, recensioni e effetti collaterali

Pubblicato: 21/08/2013 00 Commenti |
Invia con Facebook Invia con Twitter Invia e-mail Notizie Salute Share
Divieto di fumo in auto a tutela dei minori

Divieto di fumo in auto per tutelare la salute dei minori

Il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha inviato una lettera ai parlamentari in vista della discussione che si terrà nei prossimi giorni alla Camera sul divieto di fumo previsto nel caso si sia al volante ed in presenza di minori.

Se fosse approvato, il divieto di fumo in auto andrebbe a giovare soprattutto sui più piccoli che molto spesso sono costretti a respirare inquinanti nocivi 10 volte superiori a quelli "standard" stabiliti dall'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

È dello stesso parere Eugenio Baraldi, Presidente della Società Italiana Malattie Respiratorie Infantili (SIMRI), che sottolinea l'importanza di tenere alta l'attenzione sui rischi per la salute, soprattutto dei minori.

Fumo in auto: aumentano i rischi di asma e malattie dell'orecchio

Che i finestrini dell'auto siano abbassati o che sia accesa l'aria condizionata non ha alcuna valenza quando si parla dei danni del fumo per la salute. È quanto sostengono i ricercatori dell'Università di Aberdeen che lanciano l'allarme a tutela dei bambini.

«A causa dei loro tassi di respirazione più veloce, il sistema immunitario meno sviluppato e la loro incapacità di allontanarsi dalla sorgente del fumo, i piccoli sono i più esposti al rischio di asma e malattie dell'orecchio» - spiegano i ricercatori - che non escludono altri pericoli tra cui anche la morte improvvisa.

Ma gli studiosi di Aberdeen non sono stati gli unici a riscontrare una correlazione tra fumo e malattie respiratorie. Infatti, anche una recente ricerca olandese ha sottolineato come l'esposizione fetale e infantile al fumo di tabacco influisca negativamente sui sintomi dell'asma aumentando la vulnerabilità dei bambini agli effetti nocivi dell'inquinamento atmosferico.

Al via la Campagna "Spegni la sigaretta, proteggi il tuo bambino"

Sulla scia delle conferme derivanti dal mondo scientifico sui danni che il fumo arreca ai minori, la Simiri si fa promotrice di una Campagna di sensibilizzazione intitolata "Spegni la sigaretta, proteggi il tuo bambino" che ha l'intento di informare le famiglie sui rischi del fumo, sia esso attivo, passivo o di terza mano.

Già, perché asma ed altre innumerevoli malattie respiratorie, possono comparire anche a causa di inalazione, ingestione o assorbimento dermico del fumo.

Aggiungi Commento