Micosi della pelle

Mare, sole, abbronzatura e... quelle macchie bianche sulla pelle : dosaggio, prezzo, recensioni e effetti collaterali

Pubblicato: 25/06/2013 00 Commenti |
Invia con Facebook Invia con Twitter Invia e-mail Notizie Salute Share
Macchie bianche sulla pelle, attenzione alla Pitiriasi Versicolo

Pelle abbronzata ma... cosa sono quelle piccole macchie bianche sulla pelle?

Con l'estate, il caldo ed il sole la pelle si abbronza regalandoci un colorito dorato. Tuttavia sono in molti a riscontrare, proprio con l'abbronzatura, la comparsa di piccole macchie bianche sulla pelle che creano un effetto a "pois" o a "cartina geografica", decisamente antiestetico.

Ma di cosa si tratta? Innanzitutto è bene non creare allarmismi, le macchie bianche a livello cutaneo possono essere scaturite da vari fattori come una scottatura della pelle o una carenza di melanina. Tuttavia, se avete escluso a priori queste cause, le piccole macchie bianche sulla pelle potrebbero essere il frutto di una micosi che va sotto il nome di Pitiriasi Versicolor ma che è meglio nota come "fungo di mare".

Quando le macchie della pelle sono frutto della Pitiriasi Versicolor

Se, specie durante o dopo l'estate, sulla pelle iniziano a comparire delle chiazze chiare rispetto al colore della carnagione e se queste non sono imputabili a delle scottature o ad altre cause ben identificabili (allergie, mancanza di melatonina etc.), allora potreste aver contratto una delle più diffuse micosi fungine della pelle, la Pitiriasi Versicolor.

La malattia è definita anche come fungo di mare poiché si manifesta proprio durante i mesi estivi, ma generalmente l'infezione è già da tempo presente sulla pelle ed il sole ha la sola funzione di evidenziarne le zone colpite. Questo perché la Pitiriasi Versicolor è causata da miceti (funghi) normalmente presenti sulla cute che in condizioni di caldo, umidità o abbassamento delle difese immunitarie, proliferano determinando delle piccole macchie bianche sulla pelle.

.

Diagnosi e terapia della Pitiriasi Versicolor - Utili indicazioni per combattere la micosi

La diagnosi della micosi è spesso semplice, infatti le chiazze dovute alla Pitiriasi Versicolor hanno una dimensione che varia dai pochi millimetri al centimetro di diametro, non sono pruriginose e col passare del tempo si estendono assumendo un aspetto tipico che ricorda di molto una cartina geografica.

Se pur non contagiosa o pericolosa, la Pitiriasi Versicolor rimane comunque una condizione fortemente antiestetica, pertanto la terapia è volta soprattutto ad a eliminare le piccole macchie bianche e migliorare l'aspetto della pelle.

Nel più dei casi per debellare i funghi che causano l'inestetismo vengono impiegate sostanze antimicotiche come l'itraconazolo o il fluconazolo, che agiscono a livello sistemico in poche settimane. Chi invece preferisce le cure naturali può ricorrere al lichene islandico, una specie di lichene tipico di aree montane che però è in grado di trattare la Pitiriasi Versicolor solo quando non molto estesa.

Aggiungi Commento
Altre Notizie
Micosi dell'unghia, tra fattori di rischio e terapia

Micosi dell'unghia, tra fattori di ris..

La micosi dell'unghia è un'infezione assai diffusa. Scopri con Cresit Italia i fattori che la.. Leggi Tutto...